La stele di Huángwěi - 黃偉石碑 | Kinmen Rising Project


La stele di Huángwěi - 黃偉石碑

flickr-36569198675.jpgIn mezzo alla campagna di Jīnshā - 金沙鎮, fra i villaggi di 斗門 e 后水頭, scorre il ruscello Jīnshā - 金沙溪. Sembra non esserci nulla, a parte macchine agricole ed edifici adibiti allo stoccaggio di materiale e merci. Qualche mucca, e saltuariamente un essere umano che ti squadra come se fossi un alieno. Beh, in un certo senso è anche vero, si può facilmente immaginare che da quelle parti i pochi umanoidi si conoscano tutti fra loro. E poiché non è facile incontrarli, meglio avere ben chiara la destinazione, onde evitare di perdersi. Raggiungere la stele di Huángwěi - 黃偉石碑 potrebbe sembrare facile, ma non è così. Il paesaggio è quasi completamente piatto, non vi sono punti di riferimento, né tanto meno cartelli stradali con indicazioni. L'unico riferimento può essere il fiume, ed un piccolo ponte che lo attraversa. Tra l'altro anche Google Maps non è di molto aiuto, perché le indicazioni sono sbagliate. La stele non si trova molto distante dalla tomba di Huángwěi, Huángwěimù - 黃偉墓古蹟群, ma su Google Maps, seguendo le indicazioni per quest'ultima, si giunge invece proprio alla stele; la tomba non è segnata, ma si distingua abbastanza facilmente con le immagini via satellite. Ad ogni buon conto, le coordinate per raggiungere la stele sono all'incirca N24.478530, E118.410618. Se siete abbastanza perseveranti e sufficientemente fortunati, potete dunque arrivare ad un piccolo padiglione in pietra, situato sul bordo di un sentiero sperduto in mezzo ai campi. Il padiglione, di recente costruzione, serve a proteggere la stele, o meglio la lapide tombale originale di Huángwěi - 黃偉. Egli era figlio di Huáng Biàn - 黃汴 e di una donna del clan Lǚ - 呂, e la sua famiglia era originaria del villaggio di Shuǐtóu - 水頭. La lapide tombale, risalente alla dinastia Ming, è alta 201cm e larga 158cm, coperta da un padiglione che fu ricostruito in tempi recenti (2009). Pare che la struttura originale sia stata depredata dai militari per ricavarne materiale da costruzione. La stele sembra essere di due colori diversi, ma in realtà ciò è dovuto al fatto che essa sia stata per lungo tempo sepolta solo parzialmente, pertanto una parte è rimasta esposta agli agenti atmosferici ed all'azione ossidante dei minerali del sottosuolo. flickr-36569204845.jpgSu di essa vi è scolpito l'epitaffio 松江知府致仕逸所黃先生墓志, che si può tradurre in qualcosa di simile a Epitaffio del signor Huang, da parte del "sindaco" di Songjiang. Ad ogni modo, esso è riprodotto su di un cartello marrone che si trova lì vicino. Fatto curioso, che al visitatore occasionale sfugge quasi irrimediabilmente, il cartello contiene degli errori. Si tratta di ideogrammi non corretti, nella fattispecie del nome dell'autore dell'epitaffio, tra l'altro ottimo amico del defunto: Jīn Bēnhēng - 金賁亨 (1483 - 1564). Nel 1970, la pubblicazione 金門先賢錄 riportò erroneamente il nome Jīn Guìhēng - 金貴亨. Nel 2002, un libro intitolato 金門縣縣定古蹟慈德宮調查研究暨修復計畫 corresse l'errore; tuttavia il cartello, successivo a quest'ultima pubblicazione, riporta ancora il nome sbagliato. L'epitaffio ripercorre la vita del fu Huángwěi - 黃偉 e ne tèsse le lodi; da ciò si evince anche lo stretto legame di amicizia con Jīn Bēnhēng - 金賁亨. Della vita e delle opere di Huángwěi - 黃偉 esistono anche degli scritti che riportano, ovviamente, molte più notizie in merito (cfr: https://robertd.tian.yam.com/posts/30214127 in mandarino).


Fonti: http://papilio0204.pixnet.net/blog/post/58844473-品德完人碑記---金門黃偉墓墓表石亭[縣定古