Huáng Biàn - 黃汴 e Huáng Wěi - 黃偉 | Kinmen Rising Project


Huáng Biàn - 黃汴 e Huáng Wěi - 黃偉

Huáng Biàn - 黃汴

Il clan Huáng, a cui appartenevano Huáng Biàn - 黃汴 ed i sui tre figli, tra cui il primo, 黃偉 - Huáng Wěi, abitava a Shuǐtóu - 水頭, villaggio ricco di abitazioni in stile occidentale (yánglóu - 洋樓), oltre che fujianese. flickr-34108273531.jpgIl nome di cortesia (biǎozì - 表字) dell'uomo era Liángfǔ - 梁甫, e sposò una donna della famiglia Lu - 呂. Ambedue riposano nella stessa tomba. Alcuni membri del clan nel corso degli anni si spostarono da Shuǐtóu - 水頭 verso altri villaggi, tra cui quello vicino alla sua tomba, già abitato dal ramo originario del villaggio di Xīyuán - 西園, villaggio del nord dell'isola. Huáng Biàn - 黃汴, vissuto a cavallo fra la fine del 1400 ed i primi decenni del secolo successivo, era definito come "persona moralmente perfetta" (品德完人), e per tale qualità veniva ammirato dai propri concittadini. Ricordato e rispettato prevalentemente a causa dei successi del figlio, proprio con tale motivazione gli fu conferito postumo un titolo di funzionario governativo. Dalla struttura della tomba, sappiamo che si trattava di quello di funzionario di quarto grado - 四品官, dove il primo livello è il più elevato ed il nono il più basso.


Huáng Wěi - 黃偉

flickr-36569198675.jpgHuáng Wěi - 黃偉 fu uno dei cittadini più illustri di Kinmen. Nacque nel villaggio di Hòushuǐtóu - 后水頭, nei primi giorni dell'ottobre 1488. Nel 1514 passò gli esami imperiali per la qualifica di Jìnshì - 進士, la più elevata. Fu quindi nominato direttore del Ministero di Giustizia (uno dei sei ministeri del Dipartimento di Stato della Cina Imperiale) a Nánjīng - 南京. Durante quel periodo, egli promosse riforme ed amministrò il proprio ministero con lungimiranza. Tentò, per quanto possibile, di non fare ricorso ai lavori forzati, promosse regole etiche e morali, ed operò un giro di vite contro bordelli e prostituzione. La sua opera venne vista con favore dalle istituzioni, che gli conferirono il ruolo di amministratore e prefetto della prefettura di Sōngjiāng - 松江 presso Shanghai. Tuttavia egli non si sentiva particolarmente a proprio agio con i personaggi più potenti del luogo. Così fece ritorno a Kinmen, dove proseguì con la propria opera di educazione del costume locale. Gli abitanti dell'arcipelago coniarono il detto "Xǔxiè (lo trovate come Hsu Chie) per la scrittura, Huáng per la virtù", indicando in quest'ultimo appunto un esempio di uomo virtuoso. Ora sorgerà spontanea la domanda "Chi era Xǔxiè - 許獬?" Per ora, basti sapere che si trattava di un contemporaneo ed amico di Huáng Wěi - 黃偉, celebre per le sue doti di letterato.
Nel 1937 Huáng Wěi - 黃偉 venne inviato con altri funzionari a Quánzhōu - 泉州 nella provincia del Fujian, per cercare di porre fine alla carestia che impersava. Egli lavorò fino allo sfinimento. Si ammalò, e morì il 17 marzo 1538. La sua tomba venne costruita lo stesso anno, tra i villaggi di Dǒumén - 斗門 e Hòushuǐtóu - 后水頭, in aperta campagna, dove ancora oggi riposano le sue spoglie. Anche in questo caso, dal tipo di tomba possiamo supporre che fosse un funzionario di quarto grado.

Fonti: http://tour.kinmen.gov.tw/english/spot_detail.aspx?sn=1265&n=10511
http://web.kinmen.gov.tw/Layout/main_ch/AllInOne_Show.aspx?path=6488&gui...