Lǐ Guāngxiǎn - 李光顯

Lǐ Guāngxiǎn - 李光顯 fu ammiraglio della flotta dell'arcipelago di 金門 - Kinmen - JīnMén - Quemoy. Nacque durante la dinastia Qing, nel 1757 (secondo altre fonti, il 30 ottobre 1755) a Běishān - 北山, dove si era stabilito il clan Lǐ. Originariamente era un semplice contadino, trasportava pesce ed i propri prodotti agricoli al principale polo dell'isola maggiore, la cittadina di Jīnménchéng - 金門城. In quel luogo prestava servizio militare presso la guarnigione locale uno dei due fratelli, Lǐ Guāngkuān - 李光寬. In tal modo ebbe occasione di conoscere ufficiali e commilitoni del congiunto, e ciò gli permise di disputare diversi incontri di arti marziali con la truppa. Impressionati dall'abilità di combattente del giovane Lǐ Guāngxiǎn, gli ufficiali lo persuasero ad entrare nell'esercito. era il 1777, aveva 22 anni. Ben presto venne promosso a 金門鎮標右營外委 (...?); essendo infatti nato un un villaggio di pescatori, era piuttosto abile nella navigazione. In seguito gli fu assegnato il compito di pattugliare le acque dello stretto, e nel 1781 venne ricompensato per i suoi servigi col titolo di 澎湖協右營把總, equivalente a quello di un ufficiale di basso rango dell'esercito imperiale. Nel 1787 fu mandato a Taiwan, dale parti di Kaohsiung, come rinforzo per sedare la rivolta (林爽文事件) dei lealisti Ming guidati da Lin Shuang-wen e Zhuang Datian. Anche laggiù si fece valere in battaglia, conquistando fra l'altro la cittadina di Fèngshān - 鳳山縣. Grazie a tali successi, ottenne il titolo di 閩安協右營千總. Nel 1789, a rivolta sedata, ritornò al precedente incarico, ed un anno dopo fu nominato comandante della guarnigione della provincia del Fujian. Nel 1795 affiancò Li chánggēng - 李長庚, comandante della flotta della provincia di Zhejiang, nella lotta contro il pirata Càiqiān - 蔡牽 Seguirono anni di dure battaglie. Nel 1809, al largo di Wenzhou (溫州), il pirata venne finalmente accerchiato dall'ammiraglio della flotta del Fujian, Wang Delu, ed impossibilitato alla fuga, commise suicidio. Lǐ Guāngxiǎn - 李光顯 ed il più noto ammiraglio della flotta dello Zhejiang, Qiū Liáng Gōng - 邱良功, del quale era cugino da parte di madre, furono incaricati di cacciare i resti della flotta nemica.
Nel febbraio del 1811 egli venne nominato governatore della provincia di Zhejiang, e nel 1816 ammiraglio della flotta del Guangdong.
Nonostante la sua posizione ed i numerosi successi, non ebbe un tenore di vita particolarmente agiato; fu solo grazie all'aiuto dei fratelli Lǐ Guāngkuān - 李光寬 e Lǐ Guānghuī - 李光輝 (anch'egli militare di professione, di stanza ad Anpíng - 安平) che egli potè erigere la propria dimora, nota come Gǔlóngtóu Zhènwēi Dì - 古龍頭振威第 - Zhenwei residence, tra il 1789 ed il 1794. Un edificio degno del suo rango.
Mar, 10/07/2014 - 16:43 - 李氏宗祠 - Ancestral temple of the clan Lǐ - Antico tempio del clan LǐBěishān - 北山 05
Morì il 5 ottobre 1819, a 63 anni. Poiché la famiglia non disponeva di grandi ricchezze, alcuni mercanti del Guangdong gli furono riconoscenti e fornirono il denaro affinché gli fosse concessa una degna sepoltura. Per i servigi effettuati, l'imperatore Qiánlóng - 乾隆帝 gli concesse postumo il titolo di Zhènwēi, la più alta onoreficenza attribuita ad un generale sotto la dinastia Qing, qualcosa di traducibile come prestigioso generale. La sua residenza prese quindi il nome di Gǔlóngtóu Zhènwēi Dì - 古龍頭振威第. A poca distanza da essa si trova il tempio familiare del clan Lǐ.
La tomba, 李光顯墓, sembra si trovi presso la frazione di Shānzào - 山灶村郊區 [ānměi cūn - 安美村], Jīnníng township - 金寧鄉. Sfortunatamente non sono riuscito a capire esattamente dove, sembra che il luogo si chiami 獅仔山上, roccia o collina del leone. Non è segnata sulle mappe, non ci sono cartelli. Forse soltanto la gente dei dintorni sa dove si trovi. Pare che comunque non sia rimasto molto, perché l'esercito ne avrebbe asportato la pietra per utilizzarla come materiale da costruzione. Già, non bastavano le bombe a fare i danni...


Source: https://zh.wikipedia.org/zh-hant/李光顯