Cihu Triangle Fortress - 三角堡 - W029 | Kinmen Rising Project


Cihu Triangle Fortress - 三角堡 - W029

Una delle strutture militari più peculiari dell'arcipelago di 金門 - Kinmen - JīnMén - Quemoy, è la cosiddetta Cihu Triangle Fortress - 三角堡, ovvero la Fortezza Triangolare del lago Cí, nome in codice W029. flickr-15146691674.jpgEssa deve il nome alla sua forma, piuttosto inusuale per un fortino, che solitamente presenta quattro lati. Non si tratta dell'unico esemplare con tale peculiarità; un altro si trova nella zona di Mǎshān - 馬山區, ma quello presso il lago Cí è certamente il più conosciuto. Esso si trova sulla parte occidentale del lago artificiale, al termine del lungo rettilineo che costeggia lo specchio d'acqua da una parte il mare dall'altra. Insieme ad altri capisaldi dislocati lungo il medesimo tratto di costa, essa sorvegliava il canale di Lièyǔ - 烈嶼.flickr-15581473527.jpgCostruito in pietra e cemento, presenta una caratteristica colorazione mimetizzante. Ai vertici del triangolo, sono presenti tre torri merlate (chi più chi meno), le quali un tempo ospitavano altrettante postazioni per mitragliatrici pesanti, al piano inferiore. La costruzione è infatti strutturata su due piani; mentre in origine l'apice delle torri ospitava, presumibilmente, un pezzo d'artiglieria leggera, attualmente su quello superiore sono state costruite e ristrutturate delle passerelle e postazioni per permettere una più agevole deambulazione dei visitatori e per la pratica del birdwatching.flickr-15764770411.jpg La zona è infatti rinomata per tale attività e turisti muniti di potenti macchine fotografiche e binocoli affollano la zona nei periodi in cui fanno capolino il grande cormorano, il gruccione codazzurra, il gabbiano comune, la sterna maggiore, il fratino eurasiatico, il falco pescatore ed il chiurlo piccolo. Il passaggio lungo le mura presenta anche delle piccole torrette di guardia.
Tutto intorno alla fortezza si trova una trincea, che insieme alle torri merlate le conferisce l'aspetto di un castello medievale. Si intuisce dalle sue fattezze che non fu costruita per resistere a pesanti bombardamenti, essendo essa piuttosto scoperta e priva di strutture rinforzate come cupole e bunker; piuttosto la sua funzione era quella di avvistamento ed eventualmente supporto ai carri armati per impedire un'eventuale invasione, anche grazie alla propria posizione sopraelevata rispetto al terreno circostante. flickr-15581457507.jpgLa spiaggia antistante presenta ancora innumerevoli ostacoli anti sbarco, i cosiddetti iron spikes, tra i quali non è raro al giorno d'oggi osservare qualche pescatore solitario con la sua canna o qualche raccoglitore di molluschi. Si tratta di un paesaggio piuttosto caratteristico della costa della zona di Gǔníngtóu - 古寧頭區, teatro nel 1949 dell'omonima battaglia. Un tempo in questi luoghi furono sepolte migliaia di mine, e tutta la costa presentava barriere in filo spinato, piante come l'agave, le cui spine possono rendere difficoltoso il passaggio agli eventuali invasori, e poi trincee, nidi di mitragliatrici e postazioni per cannoni.
flickr-15742926296.jpgAl piano inferiore si trovano, come detto, le postazioni per le mitragliatrici, ospitate nelle torri; sulle pareti, in cinese mandarino, sono scritte le nuove regole d'ingaggio, che entrarono in vigore alla fine del secolo scorso. Le suddette postazioni sono collegate da stretti corridoi, sui quali si affacciano i locali che ospitavano la truppa, i magazzini, il bagno, ecc. flickr-15766635645.jpgSulle pareti si possono osservare rappresentazioni di volatili, a marcare la nuova veste dell'edificio, ed una linea di colore rosso che indica l'altezza raggiunta dall'acqua in occasione dell'allagamento dovuto ad un tifone in data 1 agosto 1985.
A sinistra rispetto all'entrata del forte, è possibile osservare la spiaggia, ma soprattutto una lunga fila di carri armati, del modello M41 Walker Bulldog, che costituivano una delle principali risorse per la difesa ed il contrattacco. Una comoda passerella permette di avvicinarvisi per osservarli meglio. A destra invece possiamo scorgere un solitario tank M41 Walker Bulldog che domina l'antistante spianata coperta da bassa vegetazione, simile a quella di una brughiera del nord Europa. flickr-15742940316.jpgVicino al carro armato si trova un altro oggetto interessante. Si tratta di un'opera d'arte rappresentante un gigantesco megafono utilizzato per inviare messaggi propagandistici al di là del mare. L'installazione è dovuta al Kinmen Fortress Art Festival del 2004, per il quale l'artista della Cina continentale Shěn Yuǎn - 沈遠 ha realizzato quell'enorme cono, simile ad una cornucopia, con una passerella all'interno che simboleggia una lingua. L'artista fu ispirato appunto dagli enormi megafoni utilizzati per la propaganda; la grandezza dell'opera e la lingua all'interno simboleggiano la prosopopea e la sfrontatezza dei messaggi lanciati da ambedue le parti.flickr-15580785539.jpg L'installazione artistica è stata resa famosa anche grazie al film 夏天協奏曲(Summer Times), una pellicola strappalacrime del 2009, ambientata a Kinmen, dove in una scena viene ripreso il gigantesco megafono, utilizzato per una pseudo dichiarazione d'amore.

Dall'alto delle torri lo sguardo può spiazzare a 360°, offrendo scorci indimenticabili, soprattutto all'alba ed al tramonto. Da una parte il lago, dall'altra spiaggia e mare. Nei dintorni alberi, fiori, cespugli e fauna. Pare che il lago sia anche un buon posto per la pesca.

La fortezza è visitabile tutti i giorni, tranne ovviamente durante le festività locali, dalle 8.30am alle 5pm. E' raggiungibile con l'autobus 9 dalla stazione di Jincheng.
flickr-15742921416.jpg

Altre fotografie sono visibili nella galleria di Cíhú